Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino

Ettore Socci


Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino

Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino

  • Title: Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino
  • Author: Ettore Socci
  • ISBN: 9781481921572
  • Page: 357
  • Format: Paperback



Estratto certo e sembravano piu montoni condotti al macello, che difensori di un sacrosanto principio Difaccia alla Mairie incontrai la legione Tanara i Garibaldini cantavano Addio mia bella addio e interrompevano l inni, soltanto per prorompere in acclamazioni entusiastiche alla Repubblica e a Garibaldi Eppoi mi trasvolarono difaccia agli occhi due batterie con iEstratto certo e sembravano piu montoni condotti al macello, che difensori di un sacrosanto principio Difaccia alla Mairie incontrai la legione Tanara i Garibaldini cantavano Addio mia bella addio e interrompevano l inni, soltanto per prorompere in acclamazioni entusiastiche alla Repubblica e a Garibaldi Eppoi mi trasvolarono difaccia agli occhi due batterie con i cavalli a trotto serrato quindi venne la volta della brigata Ricciotti il simpatico giovane era alla testa, ed i suoi Francs tireurs, col volto raggiante di gioia, colla testa alta, col passo accelerato, quasiche loro tardasse il trovarsi a fronte col oppressor della Francia, avevano intuonato il magnifico inno dello Chenier C est la republique, qui nous apelle Un Francais doit vivre pour elle Et pour elle un Francais doit mourir Dunque ci siamo per davvero Dicevo tra me e me, esaltato anche io dalla febbre generale, trascinato dal potentissimo fascino dell entusiasmo A rivederci a fra poco, o giovani soldati della liberta, o eroica falange dei pochi che tra l ignavia dei piu vogliono essere gli apostoli, i rivendicatori dell umanita conculcata molti di voi stasera non risponderanno all appello, le vostre file diradera la mitraglia siete giovani, ardenti, pieni di salute tra poco sarete mutilati e che importa Il vostro nome restera eterno sulle labbra dei reietti e dei diseredati, unica gente che ha cuore, essi insegneranno ad adorarvi, siccome martiri, ai figli, e voi non morirete del tutto Ai generosi, Giusta di gloria dispensiera e morte Arrivai dal ciabattino lo stivale era nell identico stato di quando era entrato in bottega lo agguantai non senza stiacciar qualche moccolo e a passi di corsa ripresi la via Io sono molto nervoso, e la fantasia in me e proprio un cavallo che non sente alcun freno quel movimento, quelle grida, quell entusiasmo mi avevano dato il capogiro ed io saltava come un pazzo,


Recent Comments "Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino"


  • Å Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino || ☆ PDF Download by Ñ Ettore Socci
    357 Ettore Socci
  • thumbnail Title: Å Da Firenze a Digione: Impressioni Di Un Reduce Garibaldino || ☆ PDF Download by Ñ Ettore Socci
    Posted by:Ettore Socci
    Published :2018-012-08T13:38:47+00:00